Cercasi commesso gay: l’annuncio di uno show room di Napoli

di

Il proprietario di uno show room di prossima apertura nel salotto chic della città partenopea, ha messo un annuncio su internet in cerca di personale, rigorosamente gay: "Hanno...

1399 0

"Per prossima apertura shoow room di camiceria su misura, a piazza dei Martiri a Napoli, ricerchiamo commesso venditore di bella presenza gay, per prendere misure ai nostri clienti, richiesta ottima padronanza di linguaggio ,spiccata loquacità e spigliatezza, no perditempo e massima serietà info al 392..". C’è scritto proprio così in un annuncio apparso in questi giorni su vivastreet.it, portale di annunci per offerte di lavoro e compravendite d’ogni tipo, su jobrapido.it e napolibakeca.it. Il testo che riportiamo è seguito dal numero di cellulare di chi dovrà gestire le selezioni o ragguagliare l’eventuale candidato.

Raggiunto dal Corriere della Sera, il proprietario dello show room ha dichiarato: «È un annuncio vero l’ho scritto il 3 settembre ma finora non mi ha chiamato ancora nessuno». Un testo che forse in altri tempi sarebbe passato inosservato, ma che in periodo di aggressioni, incendi, violenze, fiaccolate e micropride sembra assumere un significato particolare. «Non lo faccio per una crociata né il mio è un annuncio-manifesto – ha specificato Pedata -. Davvero penso che i gay stiano più avanti di altri nel capire l’aria del tempo nella moda. Noi ci rivolgiamo a una clientela d’alto livello, la nostra è una camicia interamente fatta a mano e quindi abbiamo bisogno di commessi in sintonia con il cliente».

L’offerta sembra seria a tutti gli effetti e riguarda un contratto a progetto per un’azienda che conterebbe meno di dieci dipendenti, l’esperienza richiesta è tra i due e i cinque anni.

Leggi   Comunità LGBT e discriminazioni sul lavoro: il rapporto
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...