“Ciak si Lila”, cinerassegna su Aids ma non solo

di

A Catania un'interessante minifestival bisettimanale della Lila con sei film sull'Hiv ma non solo. Da non perdere il raro noir melò "Rosso Sangue" e il doc sull'omoparentalità "2...

1140 0

A partire dal 28 febbraio, per sei lunedì alterni, nel Palazzo catanese della Cultura di via Vittorio Emanuele 121 si svolgerà un’interessante rassegna di film organizzata dall’associazione Lila sulla tematica Hiv ma non solo. A Ciak si Lila verranno trattati anche altri argomenti di bruciante attualità quali l’omoparentalità, la migrazione, la tossicodipendenza.

Sarà possibile recuperare l’undici aprile Rosso Sangue (Mauvais Sang, in foto), un raro noir melodrammatico di Léos Carax con Michel Piccoli e Juliette Binoche risalente al 1986, parabola visionaria sul fantomatico virus STBO che colpisce chi fa l’amore senza sentimento e il cui agente patogeno viene isolato da una compagnia farmaceutica su cui mettono gli occhi due anziani gangster ingaggiati da una società rivale. Uno dei primi film con chiara metafora anti-Aids, praticamente sconosciuto in Italia ma da recuperare, in cui si invita a usare il preservativo e a porsi interrogativi persino filosofici sulle ripercussioni sociali dell’epidemia.

Il 14 marzo è la volta dello struggente The Hours di Stephen Daldry tratto dal capolavoro di Michael Cunningham, magistrale trittico al femminile con una Nicole Kidman giustamente oscarizzata mentre il 2 maggio sarà possibile recuperare il più intenso doc queer italiano degli ultimi anni, 2 volte genitori di Claudio Cipelletti. Interverrà Amalia Giardina, fondatrice catanese dell’Agedo, ossia l’Associazione Amici e Genitori di Omosessuali.

Si apre lunedì prossimo con l’intenso Welcome di Philippe Lloret sull’amicizia tra un giovane curdo clandestino intenzionato ad attraversare la Manica e un istruttore di nuoto in crisi con la moglie. Dopo le proiezioni introdotte da un operatore della Lila, ci sarà spazio per approfondire l’argomento trattato nel film con ospiti esperti che cercheranno un dialogo attivo col pubblico.

CIAK si Lila ha il patrocinio di Catania Film Commission e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania ed è realizzata grazie al contributo economico dello storico locale Nievski. Cura la rassegna a ingresso libero Loredana Poidomani. Trovate ulteriori informazioni su www.lilacatania.it.

Leggi   Insulti e minacce su Facebook: la sua colpa? Essere gay e di destra
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...