Cina: denunciato arresto attivista anti-aids

di

L' organizzazione umanitaria "Human rights watch" ha denunciato oggi la condanna di un medico cinese attivo nella lotta all' Aids e ne ha chiesto l' immediata liberazione.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


PECHINO – L’ organizzazione umanitaria “Human rights watch” ha denunciato oggi la condanna di un medico cinese attivo nella lotta all’ Aids e ne ha chiesto l’ immediata liberazione.
Secondo “Human rights watch” il dottor Ma Shiwen e’ stato riconosciuto colpevole di aver diffuso un rapporto segreto del governo sullo scandalo dell’ Aids nella provincia dell’ Henan, dove migliaia di donatori di sangue sono stati infettati dal virus dell’ Hiv, che provoca l’ Aids. Il rapporto indicherebbe in alti funzionari, che non hanno effettuato i dovuti controlli sulle donazioni di sangue, i responsabili della tragedia. “Human rights watch” non ha precisato quale tribunale abbia processato e condannato Ma Shiwen, il cui arresto non e’ stato confermato dalle autorita’ cinesi.
“Il governo cinese prende di mira onesti funzionari della sanita’ ma ha fatto poco per fronteggiare la catastrofe umanitaria nell’ Henan”, afferma l’ organizzazione in un comunicato inviato ai mezzi d’ informazione stranieri in Cina. Lo scandalo e’ esploso alla fine degli anni novanta, quando fu scoperto che operatori privati compravano il sangue dai contadini e lo rivendevano agli ospedali. Gli operatori estraevano dal sangue il plasma, la sostanza usata negli ospedali, e poi lo iniettavano nuovamente ai donatori. Il sangue di diverse persone veniva mischiato e le stesse siringhe venivano usate per decine di volte.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...