Cinema: sconto per coppie, ma solo etero

di

Lo scrittore Daniele Scalise denuncia di essere stato discriminato, in una sala del circuito Cecchi Gori, perché in coppia con un altro uomo. Gli hanno detto:"Se non c'è...

766 0

Sconto per coppie? Sì, ma solo se eterosessuali. E’ questa la denuncia che Daniele Scalise ha fatto a Di Gay Project dopo che al botteghino di un cinema che offriva una tariffa speciale per le coppie si è visto negare la riduzione. 

Il cinema protagonista dell’episodio che Scalise definisce "stupido e discriminante" è l’Ambassade di Roma del circuito Cecchi Gori che proponeva biglietti scontati per coppie. Pronto a fare il biglietto, con il suo compagno accanto, Scalise si sente rispondere: "Siete un uomo e una donna?". “Di fronte al mio stupore per la domanda – dice Scalise – la signora mi spiega che se siamo una coppia eterosessuale (anche di amici) abbiamo diritto a uno sconto, se invece siamo due uomini (o se fossimo state due donne), niente da fare. Io ho subito manifestato la mia disapprovazione e la mia protesta per una norma che ritengo discriminatoria prima ancora che stupida". 

"Non parlerei di discriminazione, bensì  di disinformazione da parte del signore in questione – replica il gestore del cinema Ambassade -. L’episodio dev’essere avvenuto giovedì scorso, durante la promozione ‘giovedì in rosa’. Da circa due anni, infatti, le donne possono entrare pagando un prezzo ridotto di 5 euro anche di sera. Non si è mai parlato di sconto per coppie, ma per sole donne. I gusti sessuali delle persone non ci interessano".

Leggi   Cinema, la denuncia di Glaad: "Pochissimi ruoli LGBT a Hollywood"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...