Cinema: torna Ivrea La Gaya

di

Si svolgerà dal 19 marzo al 10 aprile la terza edizione di 'Ivrea la Gaya', interessante e variegata manifestazione eporediese sottotitolata 'incontri di cultura omosessuale'.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
734 0

IVREA – Si svolgerà dal 19 marzo al 10 aprile la terza edizione di ‘Ivrea la Gaya’, interessante e variegata manifestazione eporediese sottotitolata ‘incontri di cultura omosessuale’. Dopo le polemiche dell’anno scorso alimentate dall’Opera Diocesana per la Preservazione della Fede proprietaria dei muri dell’ABCinema dove si sarebbe dovuta tenere la rassegna (è stata contestata una clausola del contratto che “vieta la proiezione di opere che esaltano violenza e pornografia”), alcuni eventi si terranno nella chiesa sconsacrata di Santa Marta. Non mancherà un dibattito su ‘Chiesa e Omosessualità: opinioni a confronto’ con la partecipazione di Don Franco Barbero, responsabile della Comunità Cristiana di base Viottoli di Pinerolo, il sessuologo Ottavio Losana e Aurelio Mancuso, segretario nazionale Arcigay (mercoledì 26 marzo).
Sarà inoltre occasione per vedere due opere presentate nella sezione ‘Panorama’ al Festival di Berlino: il documentario ‘Ottavio Mario Mai’ di Alessandro Golinelli e Giovanni Minerba (mercoledì 19 marzo) e il lungometraggio ‘Poco più di un anno fa – diario di un pornodivo gay’ di Marco Filiberti (giovedì 10 aprile). Delia Vaccarello presenterà giovedì 3 marzo il suo libro ‘Gli svergognati – Vite di gay, lesbiche, trans… Storie di tutti’ edito da La Tartaruga.
La manifestazione è organizzata dal Circolo Arcigay ‘Ottavio Mai’, tra i partners il Comune di Ivrea, la Cooperativa Rossetorri e la Libreria Cossavella. Nel corso della rassegna proseguiranno le fortunate serate revival bisettimanali di ‘Nottalgia’ al circolo Cinastic-Sottolascala (venerdì 21 marzo e 4 aprile).
A giorni sarà disponibile il programma dettagliato sul sito www.arcigay.it/ivrea

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...