Città del Capo: giustiziati otto gay

di

Otto uomini sono stati uccisi con un colpo di pistola in testa lunedì scorso a Città del Capo, in Sudafrica, in un centro di massaggi e benessere per...

651 0

CITTA’ DEL CAPO (Sud Africa) – Otto uomini sono stati uccisi con un colpo di pistola in testa lunedì scorso a Città del Capo, in Sudafrica, in un centro di massaggi e benessere per gay. La Polizia si dice convinta che gli omicidi siano connessi con la lotta tra bande e il commercio della droga, ma il Lesbian and Gay Equality Project ha sollecitato gli investigatori a non escludere la possibilità di un crimine per odio omofobo.
«Siamo molto preoccupati dalle minacce avanzate da vari gruppi nei mesi recenti – ha detto Evert Knoesen del LGEP – che indicano un’intenzione di perpetrare atti di violenza contro persone gay e lesbiche».
Le vittime sono state legate e uccise con un colpo a distanza ravvicinata, e ad alcuni è stata recisa la gola. Sei di loro sono morti sul colpo, mentre due più tardi all’ospedale. Altre due persone sono sopravvissute.
Il Sudafrica è uno dei paesi più violenti al mondo, con circa 55 omicidi e 137 stupri al giorno.

Leggi   Omofobia, estate 2017 da incubo: a quando una legge?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...