Colombia: la Corte Costituzionale chiede legge su nozze gay

di

Se entro il 2013 il Congresso non approverà unalegge sulle nozze gay, i rapporti tra persone dello stesso sesso saranno ratificati in tribunale. Lo ha dichiarato la Corte...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2633 0

La Corte Costituzionale colombiana ha deciso ieri che la legislatura in corso deve approvare una legge sui matrimoni tra persone dello stesso sesso entro i prossimi due anni altrimenti sarà la Corte stessa ad autorizzarli. Secondo quanto riporta il Colombia Reports, la Corte ha constatato che le coppie omosesssuali subiscono adesso una mancanza di diritti rispetto alle coppie eterosessuali ed ha chiesto al Congresso di trovare una soluzione attraverso "una legislazione ampia, sistematica e ordinata" entro il 20 giugno 2013.

Nel caso in cui il Congresso non seguisse le indicazioni della Corte, le coppie omosessualis aranno riconosciute semplicemente presentandosi davanti ad un notaio o ad un tribunale.

Le reazioni nella ocmunità lgbt colombiana non sono omogenee. Una parte ha accolto con piacere la decisione della Corte, ma è rimasto perplesso dal fatto che la Corte abbia rimandato la questione al Congresso.

Una legge per riconoscere i matrimoni gay era già stata presentata e bocciata per sei volte per l’opposizione della parte conservatrice del congresso e della componente religiosa più osservante.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...