COME MAI SEI ETEROSESSUALE?

di

25 domande per i vostri amici etero. Come reagirebbero se venissero sottoposti agli stessi inutili quesiti che i gay si sentono rivolgere sulla propria sessualità? Provateci, con questo...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Capita a tutti gli omosessuali, almeno una volta nella vita, di sentire messa in dubbio la validità della propria sessualità. Spesso questi dubbi vengono posti sotto forma di domande. Ma cosa succede se proviamo ad invertire il processo? Il dottor Martin Rochin ha preparato una serie di quesiti, i più comuni. Poniamo le stesse domande ad un eterosessuale e osserviamo: una reazione naturale alla lettura di queste domande di solito è la risata, in quanto queste evidenziano l’assurdità della problematica e dei pregiudizi ad essa legati.

Non importa quale sia la nostra sessualità: queste domande ci invitano a pensare più attentamente al concetto di "giusto e sbagliato" riguardo la sessualità e, forse, ad esplorare i nostri sentimenti.

: Cosa pensi che abbia causato la tua eterosessualità?

2: Quando e come hai deciso di essere eterosessuale?

3: E’ possibile che la tua eterosessualità sia solo una fase dalla quale potresti uscire prima o poi?

4: E’ possibile che la tua eterosessualità derivi dalla paura di altri del tuo stesso sesso?

5: Non è possibile che tu abbia bisogno solo di un buon amante gay?

6: Gli eterosessuali hanno un passato di fallimenti in relazioni gay: credi di essere diventato eterosessuale per paura del rifiuto?

7: Se non hai mai fatto l’amore con una persona del tuo stesso sesso, come fai a sapere che non lo preferiresti?

8: Se la tua eterosessualità è normale, perché c’è un gran numero di eterosessuali con problemi mentali?

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...