‘COMING OUT’ E STATUTO CAMPANO

di

Un intervento di Veniero Fusco, presidente del circolo omosessuale di Caserta sull'approvazione della carta regionale: "Per quest’anno si punta alla Provincia, ed alla Commissione Pari Opportunità".

503 0

In questi giorni è stato approvato, in prima lettura, lo Statuto della Regione Campania che, all’articolo 9, riconosce e sostiene, insieme alla famiglia fondata sul matrimonio, anche le “unioni familiari”, formula che vuole contenere tutte le coppie di fatto, eterosessuali ed omosessuali.
Questo, è sicuramente un importante, primo traguardo che pone la Campania al fianco della Toscana e dell’Umbria, che hanno fatto altrettanto nei loro statuti, e che sono già proiettate verso una prospettiva europea, certamente più avanzata ed attenta dell’Italia in materia di diritti e libertà civili.
Tuttavia, l’approvazione di un sub-emendamento che richiama il rispetto dei soli articoli 29 e 30 della Costituzione, che riconoscono “i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio” ed un’attenzione particolare ad i figli, anche quelli nati fuori dal matrimonio, e che nello spirito dei proponenti servirebbe ad annullare quanto riconosciuto dall’articolo 9 per le unioni familiari, impone, a nostro avviso, che, per rafforzare ulteriormente quel riconoscimento, e per spuntare l’arma che alcuni ritengono di aver creato con l’approvazione di quel sub-emendamento, si approvi, nella seconda lettura dello Statuto, una modifica che introduca il richiamo anche agli articoli 2 e 3 della Costituzione che riconoscono il valore ed i diritti di tutte le formazioni sociali dove l’individuo svolge la sua personalità, ed il principio di pari dignità ed uguaglianza di tutti i cittadini.
Intanto, dopo la ripresa delle riunioni settimanali da inizio settembre, il Circolo Coming Out ritorna anche all’iniziativa verso l’esterno, nella società e nei confronti delle istituzioni.
E dopo i rapporti non proprio idilliaci dello scorso anno con il Comune di Caserta ed il Sindaco Falco, quest’anno punta innanzitutto sulla Provincia.
In questi giorni è stata infatti presentata, presso gli uffici della Commissione provinciale Pari Opportunità, una lettera, indirizzata alla Presidentessa ed a tutte le componenti di quest’organismo, in cui si richiede un incontro finalizzato a valutare tutte le possibili iniziative della Commissione in merito alle istanze della popolazione glbt (gay, lesbica, bisessuale, transessuale).
E’, infatti, opinione del Circolo Coming Out che l’impegno sul tema delle pari opportunità non possa essere fossilizzato sul solo rapporto uomo/donna, ma che si renda necessario un confronto ed un’iniziativa anche rispetto al rapporto tra gli orientamenti sessuali e le identità di genere così come fatto già da tante altre realtà amministrative, comunali e provinciali, d’Italia.
Sono non poche, infatti, le esperienze riscontrabili in giro per la penisola su questo tema, ed il Circolo Coming Out, con spirito chiaramente costruttivo, e nell’interesse della numerosa popolazione glbt di Terra di Lavoro, intenderebbe mettere a disposizione di tutte quelle realtà amministrative interessate, ed in primis la Provincia, la propria esperienza, i propri contatti, al fine di poter rendere importanti servizi ad una fetta di popolazione nient’affatto marginale, ma finora esclusa dalle politiche di qualsiasi amministrazione locale del nostro territorio.
In questo senso, ci si aspetta dalla Commissione, organismo principalmente interessato dalla questione, una risposta in tempi ragionevoli, chiara, ed una disponibilità concreta.
Nell’impegno più generale per i mesi a venire, il Circolo Coming Out conferma l’impostazione dello scorso anno: numerose saranno le occasioni di volantinaggio in giro per i Comuni, anche piccoli, della Provincia, per raggiungere tutti coloro che non ancora sono a conoscenza dell’esistenza del Circolo e per mantenere un costante confronto con l’intera popolazione dei nostri territori, e poi dibattiti, presentazioni di libri e film, ma anche una rinnovata attenzione alla crescita del gruppo che frequenta le ormai classiche riunioni del giovedì sera presso la CGIL, in via Verdi, con riunioni tematiche, approfondimenti, occasioni di socializzazione, accoglienza, sostegno, ed anche svago.
Nuovo anche il sito dell’associazione, www.comingoutcaserta.it, che rappresenta il suo principale strumento di pubblicità sul web.
Veniero Fusco
Caserta, 21 settembre 2004
Per contatti: presidente@comingoutcaserta.it

Leggi   La coppia gay ripresa per gli abbracci in piscina: "Il bagnino è stato costretto dalle persone presenti"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...