Concia: “Il PD colmi vuoto sui diritti delle persone LGBT”

di

La deputata democratica, dal palco della festa del suo partito, richiama l'attenzione sui temi della comunità. E sul governo dice: "Vuole chiudere gli occhi, finge che il problema...

647 0

E’ necessario rilanciare il tema dei diritti degli omosessuali nel Partito Democratico, dove ora c’è un vuoto: lo ha affermato Paola Concia, deputata del Pd, intervenendo oggi ad un incontro degli omosessuali del partito alla Festa Democratica nazionale di Firenze. "Da settembre-ottobre in poi – ha detto la deputata – dovremo rilanciare e coprire il vuoto del Pd su questi argomenti, anche cercando alleanze e mescolanze all’interno del partito". 

Una necessità, secondo la Concia, dettata dal fatto che "la piena cittadinanza di tutti i soggetti che sono parte di una comunità deve essere uno dei valori del Pd", quindi "deve essere naturale affrontare il tema dei diritti degli omosessuali", tenendo presente che "perché il Pd possa affrontarlo, e i leader possano farsene carico, deve stare dentro un’idea di società". Il primo passo sarà quello di decidere come i Democratici LGBT vorranno strutturarsi all’interno del partito, "cercando di capire il modo più efficace – ha spiegato ancora l’onorevole – per costruire una cultura politica del Pd sui diritti civili". 

Le ipotesi di strutturazione sono due: "Come gruppo dei GLBT del Pd possiamo creare uno spazio di discussione per tutti quelli che vogliono ragionare intorno a questi temi, una struttura aperta, coinvolgendo tutti quelli che nel Pd vogliono confrontarsi su questo tema, per tenere viva la discussione e costruire le politiche del Pd su questi temi; oppure possiamo fare una struttura più chiusa che faccia pressione all’interno del Pd. Io sono più per la prima ipotesi – ha concluso – ma sono aperta ad altre soluzioni". 

E dopo avere analizzato la situazione all’interno del suo partito e avere proposto dei percorsi, Paola Concia non manca di parlare della compagine governativa. "Il Governo chiude gli occhi sul tema dei diritti degli omosessuali" accusa dal palco di Firenze la deputata. "Siamo all’opposizione – ha detto – con un governo molto conservatore che, a vedere quello che fa il ministro Carfagna, vuole chiudere gli occhi su questo problema. Cosa che sarebbe impossibile in un paese civile: si deve affrontare il problema dei diritti per chi non li ha. Il Governo fa finta che il problema non ci sia". 

Tuttavia, per la Concia, "non possiamo pensare che, siccome c’è il governo del centrodestra, noi ce ne dobbiamo andare in vacanza. Se loro hanno una cultura politica arretrata, su questo, bisogna che crescano. La Carfagna non batte un colpo, e quando lo batte è meglio se sta zitta".

Leggi   Alghero, roghi in pineta: spunta l'ipotesi omofobia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...