Coppia aggredita, Renzi: serve una legge contro l’omofobia

di

Il candidato alle primarie del PD interviene sulla vicenda della coppia fiorentina e afferma la necessità che venga approvata una legge contro l'omofobia. E poi civil partnership subito.

11546 0

Il Sindaco di Firenze Matteo Renzi interviene nella vicenda della coppia toscana aggredita in pieno centro, vicino al Museo degli Uffizi, da parte di una gang che aveva preso di mira i due fidanzati mentre giravano per strada mano nella mano. Intervistato durante la trasmissione di Rtl102.5, Password, Matteo Renzi ha dichiarato che è necessario approvare una legge contro l’omofobia che serva non soltanto a punire episodi come quello di Simone e Giulio, ma anche che contrasti "il rifiuto di un medico a far assistere il compagno gay in ospedale al proprio compagno".

Il candidato alle primarie del PD ha poi ribadito il suo impegno per approvare una legge sulle civil partnership per le coppie gay e di un altro istituto, per coppie conviventi sia dello stesso sesso che di sesso diverso, per chi invece non vuole formalizzare la propria unione con la soluzione "all’inglese" ma che consenta loro ugualmente di avere diritti davanti alla legge.

"Bisogna anche pensare a far risparmiare tempo e soldi – ha aggiunto Renzi – a quelle coppie che intendono divorziare. Se non ci sono bambini – è la soluzione del Sindaco fiorentino – è necessario dare loro lo strumento del divorzio brevissimo".

Leggi   Omofobia, Maroni apre a una legge regionale e i suoi followers insorgono
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...