Coppia gay allontanata perché i due si stavano abbracciando

di

Stesi a prendere il sole col braccio sotto la testa dell'altro. Fino a che un uomno sulla sessantina gli ha detto di andare "nel boschetto a fare quelle...

1161 0

Un’aggressione verbale a Maddalena trasforma il Ferragosto di una coppia gay in una giornata orribile. A denunciare il grave episodio, l’Arcigay Brescia in una nota: "Una coppia di omosessuali è stata vittima lo scorso 15 agosto di una prolungata aggressione verbale da parte di un uomo. Mentre i due ragazzi erano abbracciati sul prato a Maddalena, come tante altre coppie nello stesso luogo, l’uomo si sarebbe avvicinato invitandoli ad andare nel bosco a fare quelle cose, perchè lì vi erano famiglie e bambini".

"Quando uno dei due ragazzi ha cercato di far ragionare l’interlocutore – prosegue il racconto – questo avrebbe iniziato ad urlare, insultandoli e minacciando la coppia di cacciarla a calci. I due ragazzi, comprendendo che la situazione poteva degenerare, se ne sono andati". Secondo l’Arcigay "potrebbe sembrare un atto non particolarmente grave, non essendovi stata alcuna violenza fisica, anche se le minacce di violenza ci sono state e forse sarebbe finita peggio se i due ragazzi a un certo punto non avessero desistito. Chi riuscisse a mettersi nei panni dei due poveri ragazzi, comprenderebbe che un’aggressione verbale simile non fa meno male della violenza fisica"

Uno dei due protagonisti, Davide Bosio, 28 anni, di Bagnolo Mella, racconta: "Eravamo stesi con il braccio intorno al collo e gli occhi chiusi, come tante coppie che ci circondavano". Poi lo sconforto e l’amarezza per quel che è successo: "Sono rimasti ancora un po’, ma poi il disagio era così forte che ce ne siamo andati". "Gli ho chiesto gentilmente di spiegarmi quale fosse il problema – racconta Davide – e mi ha detto che una bambina aveva detto alla mamma che due ragazzi si stavano baciando".

Leggi   Mason Holgate, tweet omofobi: nei guai il calciatore dell'Everton
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...