Coppia gay ha un figlio grazie alla sorella di uno dei due

di

Una coppia di omosessuali inglesi ha appena avuto un figlio grazie alla sorella di uno dei due che ha accettato di fare da madre-surrogato. I due, adesso, sono...

882 0

Due poliziotti gay hanno deciso di avere un bambino e sono diventati genitori grazie all’utero in affitto della sorella di uno dei due.
Lorna Bradley, 31 anni, ha acconsentito a portare in grembo il figlio di suo fratello Steven Ponder, agente speciale della polizia inglese di 28 anni, e del suo partner Ivan Singston, 48 anni. E’ probabile che si tratti della prima coppia gay inglese ad avere un bambino con questa tecnica.
Ivan, un ex soldato che adesso è agente di polizia, ha deciso di donare il suo sperma dopo che Lorna si era offerta per portare a termine la gravidanza.
Entrambi i partner erano presenti al momento della nascita avvenuta lo scorso mese in casa di Lorna Bradley a Worthing, nel West Sussex.

Per il bambino è stato scelto il nome William Campbell Ponder-Sigston, ma i due uomini dovranno adesso adottarlo ufficialmente prima di essere considerati suoi genitori a tutti gli effetti.
Mr Singston ha scritto sul suo profilo Facebook: "Sono un papà felice: la vita è bella, la vita va prorio come voglio che vada".Un amico ha dichiarato ad un quotidiano locale: "Sono entrambi al settimo cielo e non la smettono di ringraziare Lorna per quello ce ha fatto. Hanno decorato di blu una stanza e portano William a passeggio ogni giorno. So che molta gnte non approverebbe, ma è stato un accordo tra tre persone adulte e consensizienti e William crescerà circondato dall’amore".
La polizia non ha voluto commentare.

Leggi   A very english scandal: Hugh Grant nei panni (veri) di un politico gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...