Coppie di fatto, contestate Mussolini-Turco

di

Alessio De Giorgi, presidente dell'Arcigay Toscana, diche che se il progetto di legge esclude le coppie gay, si tratterebbe di "una occasione perduta e di una inaccettabile esclusione".

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


FIRENZE – Se venisse confermato che il progetto di legge esclude le coppie gay, si tratterebbe di “una occasione perduta e di una inaccettabile esclusione”. Lo afferma Alessio De Giorgi, presidente dell’Arcigay Toscana, riferendosi alla proposta delle onorevoli Turco e Mussolini. Si tratterebbe, aggiunge De Giorgi, di “una esclusione ancora piu’ grave perche’ in parte proveniente da un partito politico, i Ds, che ha preso con la comunita’ gay italiana impegni molto precisi”.
De Giorgi, che un anno fa al consolato francese di Roma si era unito in ‘matrimonio‘ con Christian Panicucci, firmando il Patto civile di solidarieta’, si augura quindi che il Pds “continui a sostenere il pdl Grillini e non questo annunciato televisivamente”.
“Se le due parlamentari vogliono essere al centro dell’attenzione politica, non lo facciano sulla pelle delle migliaia di coppie omosessuali”, conclude De Giorgi, annunciando la costituzione della Liff (Lega italiana famiglie di fatto), un’associazione che raccolga insieme coppie di fatto gay, lesbiche ma anche eterosessuali.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...