Coppie etero discriminate in vacanza: il simpatico spot Virgin Holidays

di

La compagnia aerea britannica ribalta i cliché dopo un sondaggio allarmante diffuso tra i suoi viaggiatori.

12621 1

Cosa succederebbe se in vacanza le coppie etero fossero trattate come quelle gay?

A domandarselo è la Virgin Holidays, compagnia di viaggi britannica, con uno spot divertente nato in seguito a un sondaggio diffuso tra i propri viaggiatori.

Secondo i dati emersi da questo sondaggio, il 58% delle coppie gay interpellate ha ammesso di sentirsi osservato in vacanza, il 10% è stato minacciato fisicamente e circa i 2/3 hanno rivelato di sentirsi a disagio quando si tratta di dover spalmare la crema solare al proprio compagno.

Lo spot, prendendo spunto da questi risultati allarmanti, prova a replicare le medesime situazioni: protagonista, però, una coppia etero. Coppia etero invitata in modo più o meno gentile a prendersi una stanza, bloccata poco prima di un bacio al ristorante, etichettata con smorfie da coppie gay, costretta a pagare una tariffa più alta per un noleggio bici (“Non siete, capite, una vera coppia”) e circondata da sorrisi ora compassionevoli ora imbarazzati. “Chiamatemi fuori moda – dice un’impiegata dell’albergo – ma questo non è giusto”.

Il risultato è un gradevole mix di risate e riflessioni.

Leggi   Gli Stati Uniti non si schierano contro la pena di morte per i gay all'ONU
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...