Cosenza: un gay candidato consigliere

di

La città calabrese in un momento di grande rivitalizzazione, grazie al neo-nato circolo Arcigay Eos Calabria: il suo vicepresidente sarà candidato alle prossime amministrative.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
3493 0
3493 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Il vicepresidente del circolo Arcigay Eos Calabria di Cosenza, nato quattro mesi fa, ha accettato di candidarsi come consigliere comunale alle prossime elezioni amministrative nelle liste del centro-sinistra. Il candidato sindaco di questo schieramento, Eva Catizone, appoggiato dalla vecchia giunta comunale del compianto Giacomo Mancini, aveva chiesto a Stefano Gioia, vice-presidente dell’Eos, di candidarsi.

Dopo un dibattito interno al circolo, la proposta di candidatura è stata accettata «non tanto per vincere ma per porci nella società in prima fila – dichiarano all’Eos – non è uno schierarsi politicamente ma una possibilità di lottare per i nostri diritti».

Tra le richieste avanzate dal candidato consigliere, una sede comunale con un telefono amico-linea AIDS, il libro delle unioni di fatto, la presenza nella vita politica del suo gruppo. La Catizone ha accettato tutte le richieste, sostenendo principalmente l’idea di creare un registro delle coppie di fatto.

A quattro mesi dalla nascita, il circolo Arcigay di Cosenza ha già realizzato un cineforum in collaborazione col comune, è stato presente nella più grande fiera cittadina, e ora vanta anche la candidatura del suo vicepresidente.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...