Cuba: nozze gay nel giorno del compleanno di Fidel Castro

di

Ignacio, gay, e Wendy, trans MtoF, si sposeranno a Cuba, con l'autorizzazione dello Stato, nel giorno dell'85esimo compleanno del Lìder Maximo. Lo stato ha regalato loro casse di...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2293 0

Stando a quanto riporta il Latin America Herald Tribune, un uomo gay sposerà una trans a Cuba il prossimo 13 agosto nel giorno del compleanno di Fidel Castro. L’idea è quella di mandare un messaggio al Lìder Maximo che all’inizio della Rivoluzione Cubana perseguitò gay e lesbiche.
Wendy Iriepa, una 37enne che si è sottoposta all’intervento per la riassegnazione del genere nel 2007, e Ignazio Estrada, un 31enne gay sieropositivo, si sposeranno con una cerimonia pubblica che sperano segni la linea di demarcazione tra "il prima e il dopo" nella storia cubana. Madrina della cerimonia sarà la blogger dissidente Yoani Sanchez.

"Ci siamo incontrati il 13 maggio scorso e abbiamo sempre avuto in mente di sposarci" ha raccontato Estrada, che si considera gay, ma dice di essersi innamorato di Wendy che è ormai una donna a tutti gli effetti.
La coppia ha scelto la data dell’85esimo compleanno di Castro per sposarsi per enfatizzare quello che secondo loro sarà un enorme passo per l’intera comunità lgbt dell’isola caraibica.
In u’intervista rilasciata un anno fa, Castro ha riconosciuto la persecuzione che i gay e le lesbiche hanno subito a Cuba all’inizio della sua rivoluzione ed ha ammesso la sua responsabilità per non avere avuto "abbastanza attenzione" ad azioni che ha definito "una grande ingiustizia".Secona la Reuters, la coppia ha fissato la propria cerimonia nuziale, autorizzata dallo stato, nel palazzo ufficiale dei matrimoni a L’Avana, con tanto di casse di birra offerte dal governo socialista.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...