Da Manif Pour Tous al porno gay: la strana storia di Valentin

di

Era il compagno del portavoce della nota associazione anti gay. Poi, un giorno...

16467 0

E’ una di quelle storie che ha del paradossale e che fanno sorridere. A riferirla è il sito francese jeanmarcmorandini.com a cui il giovane Valentin ha deciso di affidare il racconto della sua paroabola, da militante anti-gay di Manif Pour Tous a porno attore in film destinati al pubblico omosessuale. Un percorso strano, quello di Valentin, che una volta era il compagno di Xavier Bongibault, gay e strenuo oppositore del matrimonio gay in Francia, tanto da diventare il portavoce di Manif Puor Tous, l’associazione francese a cui fa riferimento l’omonima organizzazione italiana.

“Fu lui (Xavier, ndr) a convincermi a manifestare con loro – ha riferito Valentin nell’intervista -. Ero in prima fila nelle loro manifestazioni. E’ stato difficile perché sono stato insultato e minacciato da altri gay e le guardie del corpo sono dovute intervenire per difendermi. E’ stato un inferno, la mia foto è stata affissa per le strade della mia città, a Metz, io ero il ragazzo a cui sparare”.

“Dopo la fine della storia con Xavier – continua il ragazzo – volevo abbandonare la mia immagine di catto-integralista e per farlo ho scelto la soluzione più radicale: il porno. Devo dire che adoro fare porno e mi permette di dedicarmi alla mia passione: la musica”.

E cosa ne pensa il suo ex compagno di questa scelta, chiede il sito a Valentin? “Non lo so. Una ragazza con la quale sfilavo a quell’epoca mi ha detto solo che non ho alcun rispetto per il mio corpo” ha risposto il porno attore ridendo.

Leggi   Torino, omofobia in una panineria: "Questo è da campo di concentramento"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...