Dalla Stazione Centrale sassi contro i locali gay

di

Da giorni i clienti dei locali della gay street milanese sono bersaglio di sassaiole che partono dai binari della vicina Stazionecentrale. L'ultima questa notte: due feriti e macchine...

592 0

Da alcuni giorni si susseguono di notte lanci di sassi dalla Stazione Centrale di Milano contro i locali e i clienti dei locali gay e gay friendly di Via Sammartini, nota zona al fianco destro della stazione ferroviaria, alcuni anni fa battezzata Gay Street.

«Oggi siamo tornati a sporgere denuncia – racconta Felix Cossolo, gestore del noto locale After Line – perché stanotte si è raggiunto il massimo della pericolosità per le persone e per i locali di via Sammartini. Sono state danneggiate auto e c’era l’intento di colpire proprio i clienti, due dei quali sono stati feriti». Nonostante la Polfer sia intervenuta, non si è riusciti a individuare alcun responsabile.

«Esprimiamo forte preoccupazione – aggiunge Paolo Ferigo presidente Arcigay Milano – perché fatti di questo tipo inducono a pensare che vi sia una volontà di limitare in modo violento l’aggregazione gay nella nostra città. È necessario che le autorità competenti si attivino affinché una via che sta anche operando un tentativo di auto-riqualificazione in un’area complicata della città, possa contare sull’individuazione di strumenti di prevenzione e di tutela delle persone che frequentano i locali».

«Possiamo osservare – conclude Aurelio Mancuso presidente nazionale Arcigay – che in tutto il paese sono in aumento attacchi ai danni di luoghi frequentati dalla popolazione lgbt, così come sono numerosi i pestaggi, le violenze e le intidimazioni nei confronti di persone omosessuali. Sono necessarie misure di prevenzione e di repressione ad hoc a tutela della comunità LGBT italiana, per queste ragioni chiederemo un incontro al Ministro degli Interni Maroni».

Leggi   La pizzeria LGBT friendly di Milano Little Italy vittima di attacco omofobico
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...