De Hadeln: i preti gay sono i migliori

di

Il direttore della Mostra del Cinema di Venezia non riesce a restare fuori dalle polemiche, dopo le critiche piovute sul palmares del festival di Venezia per il Leone...

ROMA – "Io sono sempre stato per la difesa dei gay. Adesso faccio arrabbiare la Chiesa Cattolica: non lo dico troppo forte, i preti gay sono i migliori. La pedofilia è un’altra storia". Moritz de Hadeln non riesce a restare fuori dalle polemiche. Dopo le critiche piovute sul palmares del festival di Venezia per il Leone d’oro a ‘Magdalene’, dopo il botta e risposta con la Rai per la cerimonia di premiazione, il direttore della Mostra ha rilasciato delle dichiarazioni sulla Chiesa in una intervista che andrà in onda domani alle 21.25 su Telepiu’ Bianco nell’ambito di uno speciale sull’ultima Mostra del cinema.

Oltre all’affermazione sui preti gay, de Hadeln è anche tornato sulla ‘scomunica’ lanciata dalla Chiesa contro il film di Peter Mullan vincitore del Leone, definito all’unanimità come anticlericale di cattolici. "Le polemiche mi sembrano esagerate -dice sempre de Hadeln-. La Chiesa Cattolica sta facendo lei stessa in questo periodo un esame di coscienza sulla propria storia. Il Papa si è scusato per Galileo, c’è il problema della pedofilia e il film non è anticlericale ma il punto di vista di un regista su uno degli abusi della Chiesa, e ce ne sono stati".

Leggi   Il cast di 120 Battiti al Minuto: la rivelazione Arnaud Valois e gli altri attivisti contro l'HIV
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...