Debora Serracchiani dice sì alle nozze e alle adozioni gay

di

La giovane eurodeputata del Pd, sostenitrice di Franceschini alla segreteria, sischiera a favore dei matrimoni tra persone dello stesso sesso e della possibilità, per gay e lesbiche, di...

850 0

"Sono favorevole alle nozze gay". Così DeboraSerracchiani, giovane militante ed eurodeputata del Pd, sostenitrice della mozione Franceschini al prossimo congresso del Pd, ha risposto ad un iscritto al suo stesso partito che, dal circolo di Londra, vuole sapere come la pensano i candidati alla segreteria sui temi cari alla comunità lgbt. A porgere le domande ai personaggi noti che sostengono le diverse mozioni in corsa per la direzione del Partito Democratico è stato un blogger, Gabriele Zamparino, tesserato del circolo londinese del partito di centrosinistra. Con una lettera che fa riferimento ai recenti appelli rivolti alla Corte Costituzionale dai tribunali che si sono ritrovati a pronunciarsi sulla legittimità, per una coppia gay, di chiedere le pubblicazioni matrimoniali all’ufficiale di stato civile, e alle norme europee che consentono l’adozione di bambini da parte di coppie gay, Zamparino ha chiesto a Sergio Lo Giudice (che supporta la mozione Bersani), a Ivan Scalfarotto (sostenitore della mozione Marino) e a Debora Serracchiani (sostenitrice di Franceschini) come la pensano su matrimonio gay e adozioni da parte di coppie lgbt.

Prevedibilmente rassicuranti le posizioni di Lo Giudice e Scalfarotto. Il primo favorevole alle nozze tra persone dello stesso sesso e ad aprire una riflessione sulle adozioni "ma, soprattutto, credo che sia urgente un intervento legislativo e buone pratiche sociali sul tema delle famiglie omogenitoriali, già presenti in gran numero nel nostro paese", come il sceondo, apertamente a favore sia dei matrimoni che delle adozioni.

E anche Debora Serracchiani, che dei tre è la meno addentro alla vita della comunità omosessuale, ha dichiarato a Zamparino: "Sono favorevole alle unioni omosessuali  e alle adozioni da parte di singoli e omosessuali". All’indomani dell’attacco alla Gay Street romana, l’eurodeputata aveva dichiarato: "L’intolleranza è una malattia contagiosa: quando si comincia ad attizzarla non si sa dove poi potrà attecchire".

Leggi   Liev Schreiber appoggia il figlio vestito da Harley Quinn: un costume grandioso
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...