Destra USA contro Ashcroft: "Sostiene i gay"

di

I conservatori religiosi, principali sostenitori nelle elezioni, di Bush e Ashcroft, sono infuriati con il leader conservatore che ha permesso che si celebrasse un Gay Pride al ministero.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


WASHINGTON – Alle critiche dei liberal, abortisti, anti-pena di morte, attivisti dei diritti civili e degli omosessuali, John Ashcroft ha fatto il callo. Ma è un vero schiaffo per l’ultraconservatore segretario alla Giustizia, cui George Bush ha affidato il fronte interno della lotta al terrorismo, l’attacco che arriva dalla sua "base", la destra cristiana, che non ha digerito il "Gay pride" che, due giorni fa, è stato celebrato, seguendo la tradizione introdotta dall’amministrazione Clinton, al dipartimento di Giustizia. Con tanto di saluto del vice ‘attorney general’ Larry Thompson.

"Io ho una domanda: perchè Ashcroft, un cristiano militante, ha usato la sua carica pubblica per celebrare il peccato? Il fatto che sta combattendo il terrorismo – ha tuonato Robert Knight, direttore dell’istituto per la Cultura e la Famiglia – non gli permette di celebrare nel suo dipartimento un comportamento immorale, contrario ai principi della salute ed illegale in quasi 20 stati". E poi la pesante accusa di ingratitudine politica verso la base religiosa che ha difeso Ashcroft durante la guerra che gli fecero i democratici quando fu confermato al Senato: "dopo tutta la fatica che abbiamo fatto per difenderlo dalle accuse dei liberal, è questa la ricompensa?".

Una lite di famiglia in piena regola che, a pochi mesi dalle elezioni di mid-term in cui, in molti stati, il voto della destra religiosa sarà cruciale per il successo dei candidati repubblicani, potrebbe creare qualche preoccupazione a Washington. "L’avvallo di una cerimonia omosessuale da parte di un’amministrazione sulla carta pro famiglia non farà altro che creare tensioni e tremori su una delicata linea politica" ammonisce Sandy Rios,, presidente dell’associazione della "concerned women of America", le donne preoccupate d’America.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...