Dopo la Corte Suprema, meglio gli Usa o l’Europa?

di

La sentenza della Corte Suprema sulla Prop8 riporta il matrimonio gay nello stato più popolato. Ora è più facile che uno statunitense acceda alle nozze gay piuttosto che...

4364 0

Dopo le due sentenze di un paio di giorni fa con le quali la Corte Suprema statunitense ha bollato come incostituzionali il Defence of Marriage Act e la Proposition 8, è più probabile che una coppia gay viva in un posto in cui può sposarsi se sta negli Usa di quanto non lo sia se sta in Europa.
L’abolizione, non ancora effettiva, della Prop8 in California, infatti, riapre la strada al matrimonio egualitario nello stato più popoloso degli Usa. Al momento, quindi, il 30 per cento degli statunitensi, ovvero uno su 3, vive in uno stato in cui due uomini o due donne possono sposarsi. In Europa, invece, questa possibilità riguarda solo il 23,1 per cento della popolazione, stando a quanto riporta GayStarNews. La considerazione cambia se passiamo dalle percentuali ai numeri assoluti. Nel Vecchio Continente, infatti, dove il matrimonio gay è legale in nove paesi (Francia, Spagna, Olanda, Belgio, Danimarca, Portogallo, Svezia, Norvegia e Islanda), 170,8 milioni di europei hanno accesso a questo istituto, contro i 94,9 milioni di statunitensi.

Quando il matrimonio egualitario sarà approvato e diventerà effettivo anche nel Regno Unito, anche dal punto di vista percentuale le cose torneranno in equilibrio: a qual punto, infatti, la percentuale di europei che potranno accedere alle nozze tra persone dello stesso sesso salirà al 31,5 per cento. Da qui ad allora, però, altri stati degli Usa potrebbero avere approvato leggi sul matrimonio gay elevando la percentuale a stelle e strisce.
Attualmente, gli stati degli Usa in cui le persone omosessuali possono sposarsi sono 13: California, New York, Connecticut, Delaware, Iowa, Maine, Maryland, Massachusetts, Minnesota, New Hampshire, Rhode Island, Vermont e Washington, oltre che il District of Columbia.

Leggi   Harvey Milk: 39 anni fa l'assassinio del primo gay eletto negli Stati Uniti
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...