Due uomini sorpresi a baciarsi sull’altare

di

Secondo la ricostruzione apparsa sul quotidiano Il Gazzettino, uno dei due si sarebbe mostrato poco propenso ad allontanarsi, tanto che il parroco avrebbe dovuto "spingerli di forza".

TREVISO – Il Gazzettino di domenica 28 marzo riporta che nella chiesa parrocchiale di Colfosco, frazione di 2.500 anime nel territorio comunale di Susegana (TV), il parroco ha scoperto due uomini che si baciavano dietro l’altare. Secondo la ricostruzione apparsa sul quotidiano, uno dei due si sarebbe mostrato poco propenso ad allontanarsi, tanto che il parroco avrebbe dovuto “spingerli di forza”.
Intorno alle 16 di sabato, don Luigi Davanzo racconta di aver notato la luce accesa dietro l’altare. «Sono andato a vedere cosa stava succedendo. Mi sono mancate le forze: due ragazzi, uno con la barba sui trent’anni, l’altro più giovane, si stavano baciando abbracciati sulla scaletta posta vicino all’organo».
«Ho chiesto ai due sconosciuti cosa stavano facendo – continua il prelato – ma non si sono neanche scomposti. Ho urlato che se ne andassero, che li avrei denunciati. Lo sbarbatello sembrava quasi inebetito, il più vecchio invece mi ha risposto che non stavano facendo niente di male, che dovevo lasciarli stare, perché loro si vogliono bene. Li ho tirati giù di forza, solo allora se ne sono andati».
Secondo il giornale, i parrocchiani tengono a precisare che nessuno vuole sollevare una crociata contro l’amore gay. «Se fossero stati un uomo e una donna sarebbe stata esattamente la stessa cosa. Quello che ci amareggia è che si sia tentato di “profanare” la nostra chiesa con un atto che dimostra poco rispetto per i luoghi sacri e per le persone che vi operano».

Leggi   La pizzeria LGBT friendly di Milano Little Italy vittima di attacco omofobico
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...