E’ ANDREA IL MR GAY TOSCANA!

di

Disegnatore e stripper, ma è un timidone...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1697 0

Si chiama Andrea Golfera, ha 26 anni, ed è il nuovo Mister Gay Toscana 2001! Andrea è stato eletto nel corso di una divertente e affollata serata presso la discoteca Alien di Campi Bisenzio, la sera di sabato 5 maggio, durante la quale hanno parlato anche Titti De Simone, presidente Arcilesbica e candidata alla Camera per Rifondazione e Alessio De Giorgi di Arcigay.

E, a giudicare dall’aspetto fisico, non ci sorprenderebbe se Andrea vincesse anche l’edizione nazionale.

Il nuovo Mister Gay Toscana è nato a Ravenna, ha fatto il liceo a Lugo di Romagna, e poi si è trasferito a Firenze; da lì si è spostato a Milano, dove gli manca la tesi per laurearsi in Disegno Industriale.

Andrea, complimenti, e complimenti alla mamma; anche se credo che la bellezza di questo fisico non sia solo merito della natura, vero?

Vero; ho iniziato da tre anni a fare palestra e da un anno e mezzo faccio animazione e strip.

Cosa mi dici della tua famiglia?

La mia famiglia vive a Lugo e sa che sono gay.

Ma sei proprio gay, o…?

Sono gay, ma all’inizio ho avuto anche esperienze con donne.

E quanti sanno della tua omosessualità?

Tutti sanno che sono gay, anche perché non mi interessa quello che pensa la gente.

Io quando sono a posto con la mia coscienza e quando ho fatto quello che devo fare non ho problemi di nessun tipo.

Sei fidanzato?

Ho un ragazzo, è un ragazzo ceco di 21 anni che vive con me. Viviamo insieme da questa estate: io lavoravo e ci siamo conosciuti in vacanza. Lui cerca lavoro e io studio e arrotondo lo stipendio.

Se fosse possibile lo sposeresti?

Matrimonio gay? Io non ci dato mai grande importanza al matrimonio, non ho bisogno di dimostrare cosa sono.

Passioni particolari?

Un Rotweiler, ho una moto da velocità che curo molto, la pittura, sono stato a scuola di disegno per 11 anni

Sei un artista, allora! Perché hai scelto il disegno industriale?

Fare l’artista non paga, la scultura e la pittura rimane una passione, il disegno industriale è la cosa più vicina per far rendere da un punto di vista artistico una mia passione

Perché hai partecipato a Mister Gay?

Esibizionismo e speranza di fare carriera. Uno si confronta con le altre persone, si fa giudicare.

E il lavoro come animatore e stripper?

Ho cominciato d’estate, in Riviera in locali etero; poi, quest’inverno, ho cominciato a Faenza e a Campi Bisenzio all’Alien in due locali che erano locali gay.

Che sensazioni si prova?

E’ come la gratificazione per la fatica che uno fa quando fa la dieta: arriva un momento in cui uno viene ripagato dal giudizio della gente. Tre anni fa ero 13 chili in meno, e nessuno mi cagava. E’ come quelli che vanno a fare teatro perché devono vincere la timidezza.

Ti dà la stessa gratificazione essere ammirato dalle donne?

E’ sempre gratificante, tu piaci a una persona, dal punto di vista della gratificazione non è molto influente sapere qual è il sesso.

Svelaci un tuo segreto.

Sono molto timido.

Cosa ci dici delle elezioni di domenica prossima? Credi sia giusto votare i gay?

Io penso che voterò Titti De Simone, perché è bene avere qualcuno che faccia gli interessi di gay e lesbiche e che ci rappresenti per davvero.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...