E’ morto Don Gelmini: era sotto processo per abusi su minorenni

di

Nel 2007 era stato accusato da molti ragazzi di abusi, ma la sua morte chiude il processo.

3707 0

Si è spento all’età di 89 anni Don Pierino Gelmini, fondatore della comunità per tossicodipendenti “Incontro”. Amico di Silvio Berlusconi e molto vicino al suo partito, in sua memoria hanno espresso cordoglio in queste ore molti politici, tra cui lo stesso ex premier, Maurizio Gasparri e Pier Ferdinando Casini, ma dalla segreteria della comunità hanno fatto sapere che c’è riserbo sui nomi di coloro che parteciperanno al funerale previsto domani.
Don Gelmini, che era già stato condannato a quattro anni di prigione per emissione di assegni a vuoto, truffa e bancarotta fraudolenta nel 1971, era finito al centro di accuse di violenze sessuali a danno di minori nel 2007. Contro di lui in molti mossero accuse e testimoniarono di abusi avvenuti tra il 1999 e il 2005.

Ad accusarlo erano ex ospiti della comunità da lui fondata ad Amelia che ai tempi dei fatti erano minorenni, testimoni che i giudici di Terni ritennero credibili e sulla base delle quali aprirono, nel 2008, un procedimento penale e chiesero il rinvio a giudizio nel marzo dello stesso anno.
Gay.it raccolse, nel 2007 la testimonianza di Bruno Zanin, che raccontò di averlo conosciuto e di avere subito da lui delle avances . Zanin riferì anche di avere conosciuto molti ragazzi che avevano incontrato Don Gelmini e che gli avevano raccontato degli abusi subiti .
Il processo contro l’ormai ex prete (che si era dimesso dallo stato clericale) non si è mai concluso, rimandato per problemi di salute dell’accusato. La sua morte, chiude la vicenda dal punto di vista giudiziario. Restano le testimoniante e le storie raccontate da chi l’ha conosciuto personalmente.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...