Egitto: la guerra nuoce ai gay processati

di

Un'organizzazione internazionale dei diritti dei gay lancia un allarme: l'Egitto approfitterebbe della disattenzione dell'opinione pubblica mondiale per infliggere condanne ingiuste ai gay.

628 0

Gli attivisti delle organizzazioni omosessuali internazionali si sono detti preoccupati che la guerra globale al terrorismo possa nuocere al processo anti-gay che si sta svolgendo in Egitto.

Al Cairo, infatti, 51 uomini sono sotto processo per attività omosessuali dopo essere stati arrestati in una festa su un barcone sul Nilo a maggio scorso. Un giovane di 15 anni è già stato condannato.

La International Gay and Lesbian Human Rights Commission (IGLHRC) ha detto di credere che gli uomini riceveranno ora le condanne più severe previste dalla legge. «La guerra al terrorismo è vista da alcune fazioni nel medio Oriente come un attacco all’Islam. Il governo dell’Egitto, nel tentativo di tenere buona la destra religiosa che si oppone alla partecipazione della nazione a questa guerra, è pronto a sacrificare i diritti della sua popolazione omosessuale» ha detto Surina Khan, direttore esecutivo di IGLHRC al sito canadese 365gay.com.

Khan ha anche detto che il circo mediatico che circonda il processo e il rilassamernto delle pressioni internazionali permetteranno al governo di infliggere dure punizioni ai 51 uomini.

«Siamo preoccupati che gli Stati Uniti abbandonino le considerazioni relative ai diritti umani per rinforzare la loro coalizione mondiale – ha affermato Scott Long, direttore del programma di IGLHRC – Se questo accadrà, il governo americano avrà non solo abbandonato i 52 uomini del Cairo a un imprigionamento lungo e ingiusto, ma avrà anche tradito i veri valori per i quali ha giurato di combattere».

«Molte agenzie di informazione stanno concentrando tutti i loro sforzi soprattutto sugli attacchi dell’11 settembre e i loro effetti, lasciando poco spazio a qualsiasi altra cosa – ha affermato Sydney Levy, direttore delle comuicazioni di IGLHRC – Il governo egiziano sta usando questa congiuntura per colpire duramente i 52 uomini del Cairo, sapendo che le sue azioni rimarranno senza reazione da parte della pubblica opinione internazionale».

Clicca qui per partecipare alla petizione di Gay.it contro il processo anti-gay.

Leggi   Egitto, in carcere 14 persone condannate per omosessualità
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...