Elezioni: Verona, soddisfazione dei CoDS

di

Anche il Coordinamento Omosessuali dei Ds canta vittoria: "quando la sinistra si impegna in una grande battaglia per i diritti, come è avvenuto a Padova sabato scorso, l'elettorato...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


VERONA – Il Coordinamento Omosessuali dei Ds ha espresso "grande soddisfazione per la netta vittoria del centrosinistra alle ultime elezioni amministrative, rilevando che "questa vittoria dimostra che quando la sinistra si impegna in una grande battaglia per i diritti, come quella per la difesa dell’art.18, contro la legge sull’immigrazione e a sostegno del movimento omosessuale come è avvenuto a Padova sabato scorso, l’elettorato la premia".

"Segnaliamo – afferma il portavoce nazionale Cods Andrea Benedino in una nota – la netta sconfitta a Verona di una coalizione di destra che si è caratterizzata nel corso degli ultimi anni per le peggiori espressioni di intolleranza e di omofobia arrivando persino ad approvare una mozione contro ogni diritto alle famiglie conviventi ed omosessuali, in aperto contrasto con la Risoluzione del Parlamento Europeo dell’8 febbraio 1994 sulle pari opportunità alle persone omosessuali". "Nel corso di questo ballottaggio proprio a Verona tutte le associazioni omosessuali si sono impegnate a fondo ed in modo determinante per rispedire a casa questa classe politica intollerante ed omofoba, sottoscrivendo un appello al voto per il candidato del centrosinistra – Conclude la nota -. Auspichiamo che il nuovo sindaco Zanotto e la maggioranza democratica che lo sosterrà in Consiglio Comunale sappiano rimuovere presto dagli atti del Consiglio comunale tale mozione che rappresenta un a vergogna per l’intera città di Verona ed un insulto verso tutte le persone omosessuali".

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...