Ellen Kessler: il Papa apra a donne e gay

di

La Germania "è euforica" ma lei, che è evangelista luterana, spera soprattutto "in qualche novità, in una modernizzazione e apertura della Chiesa": è il commento di Ellen Kessler.

ROMA – La Germania “è euforica” ma lei, che è evangelista luterana, spera soprattutto “in qualche novità, in una modernizzazione e apertura della Chiesa”: è il commento di Ellen Kessler, una delle celebri gemelle, nata a Lipsia ma residente a Monaco di Baviera, all’ elezione di Joseph Ratzinger.
“Io sono arrivata da pochi giorni a Roma – dice Ellen – ma mia sorella Alice è a Monaco, l’ho sentita e mi ha detto che la reazione in Germania è euforica, da tifo calcistico, quasi una follia”. Ora però, continua Ellen, “aspettiamo di vedere come sarà Ratzinger da Papa: sarebbe un peccato se non volesse modernizzare la Chiesa, soprattutto con una maggiore apertura alle donne e ai gay. Certo – aggiunge – so che tutti lo considerano un conservatore e che a 78 anni forse è difficile cambiare, ma un conto è essere Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede e un conto essere Papa, cioè guida per tutta la Chiesa. Non bisogna essere pessimisti, bisogna sempre sperare in un cambiamento”.
Ellen infine ritiene che “il nuovo Papa, benchè europeo, dovrebbe pensare soprattutto ai cattolici di continenti come Africa o Asia, dove sono pochi, e anche America Latina”.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...