EURORADICALI PROGAY

di

La commissione esteri del Parlamento europeo appoggerà la Risoluzione Brasiliana che inserisce l'orientmaneto sessuale tra i diritti umani da rispettare. Ma la partita è appena cominciata.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


BRUXELLES – La commissione Affari esteri del Parlamento europeo ha adottato oggi una risoluzione su diritti, priorità e raccomandazioni dell’Unione europea per la 60esima sessione della Commissione delle Nazioni Unite sui Diritti Umani a Ginevra, che avrà luogo dal 15 marzo al 23 aprile 2004. I deputati hanno approvato un emendamento depositato dai deputati Radicali della Lista Bonino Olivier Dupuis e Gianfranco Dell’Alba che chiedeva agli Stati membri dell’UE di cofirmare e raccogliere il supporto di altri Stati sulla risoluzione depositata dal Brasile in merito alle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e l’identità di genere. Gli emendamenti depositati dal PPE e dall’UEN volti a cancellare ogni riferimento alla risoluzione del Brasile sono stati rigettati.
«Le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale sono diffuse in tutto il mondo – hanno dichiarato gli Gianfranco Dell’Alba e Olivier Dupuis – gli omosessuali sono spesso incarcerati, torturati, perseguitati, uccisi. Un messaggio della Commissione ONU sui diritti umani alla comunità internazionale sarebbe un passo fondamentale per assicurare che i diritti e le libertà di tutti, compresa la libertà sessuale, siano rispettati».
«Crediamo che l’UE dovrebbe giocare un ruolo più attivo all’ONU – hanno aggiunto ancora gli Eurodeputati Radicali della Lista Bonino – Ci auguriamo che il PE voglia confermare la richiesta della commissione, lanciando così un chiaro messaggio agli Stati membri dell’Unione in vista delle discussioni in sede di Commissione dell’ONU per i diritti umani della prossima primavera».

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...