Fa coming out, il padre lo picchia e lui pubblica le foto su Facebook

di

E' successo nel Veneto orientale ed a denunciare i fatti è stato un gruppo Lgbt locale che adesso intende andare a fondo della vicenda. Non è il primo...

5842 0
La foto pubblicata su Facebook

La foto pubblicata su Facebook

Picchiato dal padre dopo aver fatto coming out. E’ successo ad un ragazzo veneto e a denunciarlo è stato il gruppo “Lgbt Veneto Orientale”. Il giovane, a quanto pare poco più che adolescente, ha pubblicato sul suo profilo Facebook le foto che testimoniano graffi sul collo ed ecchimosi sul volto ed ha commentato: “Questa è la volta buona che mio padre finisce in prigione”. Molte le testimonianze di solidarietà giunte al giovane tramite il social network.
Stando a quanto riporta Il Mattino di Padova, il gruppo Lgbt, che ha già organizzato iniziative di solidarietà, è pronto a non lasciare solo il ragazzo e ad andare fino in fondo alla questione.

Le pagine Facebook su cui sono apparse le foto, infatti, sono state segnalate alla polizia, anche se il ragazzo ora ha chiuso il proprio profilo agli estranei, e gli attivisti si recheranno nei prossimi giorni presso i Servizi Sociali del comune di residenza del ragazzo per denunciare quanto accaduto.
A quanto pare, però, questo non sarebbe né il primo né l’unico episodio di omofobia verificatosi in quella zona. I locali che organizzano serate dedicate al pubblico omosessuale, bisessuale e transgender, ad esempio, sono stati fatti più volte oggetto di minacce e attacchi a colpi di sassi.
“Siamo solidali con il ragazzo – ha detto al Mattino Marco Lo Faro, titolare del Benny Morè di Passarella -. Gli siamo vicini. L’omofobia va combattuta e noi continueremo con queste feste a tema”.

Leggi   Anche Bologna vieta gli spazi comunali a organizzazioni fasciste e omofobe
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...