Facebook chiude una pagina che promuove il sesso bareback

di

Il social network ha ritenuto la pagina una violazione della sua policy in termini di nudità, pornografia e autolesionismo. Ma al momento della chiusura la pagina aveva già...

5393 0

Facebook ha rimosso una pagina dedicata al sesso bareback tra uomini, ovvero che promuoveva il sesso non protetto, e che aveva già raggiunto i 20.000 “mi piace”. La pagina viola la policy del social network in termini di pubblicazione di nudi, contenuti pornografici e promozione dell’autolesionismo. Prima che l’azienda di Mark Zuckerberg chiudesse la pagina questa veniva utilizzata da alcuni utenti per trovare partner disposti a fare sesso non protetto. Si trattava di uomini in cerca di sesso gay senza l’uso del condom. La pagina, però, era online dall’agosto 2011 e secondo i dati visibili sulla stessa, era argomento di discussione di ben 5560 persone. I post pubblicati dagli utenti rimandavano a foto o video di sesso non protetto, ma c’era anche chi la frequentava nella speranza di trovare partner non curanti dei rischi di fare sesso senza protezioni.

Nelle informazioni della pagina si leggeva: “Una delle prime cose che devi affrontare quando scopri di essere sieropositivo è lo stigma e la discriminazione, non solo dalla società in generale, ma specialmente all’interno della comunità gay. Molti non capiscono che la comunità bareback è una comunità in cui si può essere liberi, essere se stessi e non essere giudicati per il proprio status. Ecco perché ho creato questa pagina: qui potete sentirvi al sicuro, non essere giudicati e probabilmente incontrare altra gente e divertirvi”:

Il messaggio è stato considerato, evidentemente, autolesionista dal Facebook che ha chiuso la pagina, adesso non più raggiungibile.

Leggi   Aids, numeri in calo in Valle d'Aosta: "Ma c'è poca informazione"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...