Faenza, liceali al primo giorno di scuola: “Il Torricelli rifiuta l’omofobia”

di

Il preside è raggiante: "Iniziativa partita da loro, siamo felici".

4245 1

Primo giorno di scuola all’insegna della lotta contro l’omofobia: succede a Faenza, dove nella giornata di domani gli studenti torneranno tra i banchi con una motivazione in più.

Dopo la notizia – circolata negli scorsi giorni – relativa alle aggressioni verbali subite a più riprese da uno studente omosessuale del liceo Torricelli Ballardini, i ragazzi hanno deciso: “Il Torricelli Ballardini rifiuta l’omofobia”. Saranno queste le parole e gli striscioni che accoglieranno nelle quattro sedi dell’istituto gli studenti in arrivo da domani, quando torneranno a sedersi tra i banchi di scuola.

La vittima delle aggressioni, subite in tre occasioni da una sua vecchia conoscenza, aveva pubblicato un post su Facebook che è diventato virale in breve tempo: “Ho scritto quel post per manifestare il disagio che ho provato – racconta il giovane 17enne – e ho ricevuto molti messaggi di solidarietà”.

Anche il preside del liceo, professor Luigi Neri, è raggiante per l’iniziativa partita dai ragazzi: “Abbiamo promosso, anche grazie a loro, alcuni incontri dedicati con la partecipazione di Arcigay. L’iniziativa da domani nasce però esclusivamente da loro, da parte nostra non possiamo che esserne felici”.

Leggi   Adinolfi vuole candidare Povia alle politiche: "Hai fatto la storia della musica"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...