Farina: “Unire due corpi gay è sbagliato, devono astenersi”

di

Il deputato del Pdl ed ex giornalista Renato Farina, ai microfoni della Zanzara, spiega perché i rapporti gay sarebbero contrari alla crescita della società e perché i gay...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3846 0

Ci risiamo. Un altro ospite della nota trasmissione radiofonica La Zanzara su Radio24, si lascia andare ad affermazioni che si preferirebbero relegate alle cronache della prima metà del secolo scorso. Questa volta, l’autore di prevedibili dichiarazioni omofobe è Renato Farina, deputato del PDL, ex viceidrettore di Libero fino a quando venne radiato dall’Ordine dei Giornalisti per i suoi rapporti con i servizi segereti militari. "Faccio un paragone, quello che fece il genetista francese Lejeune (scopritore della sindrome di Down e venerato dalla Chiesa come ‘Servo di Dio’, ndr)- ha esordito Farina ai microfoni de La Zanzara -. Lui cercava di spiegare perché capitava più spesso agli omosessuali di ammalarsi di Aids e diceva: è come mettere benzina nel tubo di scappamento, prima o poi il motore salta". Un’affermazione che non trova alcun fondamento scientifico dato che ormai tutti i rapporti sulla diffusione dell’HIV non considerano più gli omosessuali soggetti più a rischio degli eterosessuali.

"Due gay non devono fare sesso – incalza il deputato -, è contro natura. Un disordine rispetto all’ordine stabilito dalla natura, una pratica che fa male". "I gay hanno un certo tipo di sensibilità – continua -, ma non devono praticare l’omosessualità, trasformarla in atti concreti. Devono astenersi". "Ma se due uomini, o due donne, si sentono attratti – chiedono i conduttori Cruciani e Parenzo -, che devono fare?". "Gli impulsi – risponde Farina – vanno governati con la ragione, altrimenti dovremmo sempre cedere. Devono praticare l’astinenza. E’ la Chiesa a indicarlo con la sua saggezza". "Per due gay unire i corpi è sbagliato perché – sottolinea – l’uomo non è fatto per i rapporti omosessuali.".

E non fa sconti a nessuno, Farina, che finì al centro di uno scandalo per aver inventato da zero un dossier su Romano Prodi e per essere stato condannato per favoreggiamento nella vicenda del rapimento dell’ex imam di Milano Abu Omar.

Non fa sconti nemmeno ai preti gay. "Una persona straordinaria – dice il deputato a proposito di don Gianni Baget Bozzo, considerato uno dei padri nobili del centrodestra -. In un’intervista disse che aveva tendenze omosessuali. Ma non credo le praticasse. E se l’ha fatto – chiarisce – ha sbagliato". "Malati? E’ una parola sbagliata, però – prosegue Farina – molti omosessuali soffrono perché non vivono bene la loro situazione. Ma non mi permetterei mai di dire a qualcuno di cambiare". Per il deputato Pdl "l’istinto della sessualità è per la riproduzione e se non esiste riproduzione la società non va avanti". Del resto, "esiste un solo tipo di famiglia, quella di un uomo e una donna che possono avere figli. Altre sono forme di comunione ammirevoli, sodalizi, ma non c’entrano con la famiglia. Lo Stato può sostenere e riconoscere solo quello che porta alla crescita della società, alla riproduzione".

Leggi   Il frontman mormone degli Imagine Dragons con una bandiera rainbow: "Avete il mio sostegno"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...