Ferrara: Ds e Arcigay nella campagna per il PaCS

di

Flavio Romani, presidente Circo Massimo Arci-Gay/Arci-Lesbica di Ferrara ha illustrato le iniziative a sostegno del Pacs che il partito della Quercia ha lanciato a livello nazionale.

545 0

FERRARA – “Siamo rimasti solo noi, la Grecia e l’Irlanda. Addirittura la ‘cattolicissima’ Polonia ha legiferato in proposito”. A denunciare la mancanza di una legge che regolamenti la coppia di fatto è Flavio Romani, presidente Circo Massimo Arci-Gay/Arci-Lesbica di Ferrara intervenuto in una conferenza stampa nella sede della federazione ferrarese dei Ds convocata per illustrare le iniziative a sostegno del “Patto Civile di Solidarietà” (Pacs) che il partito della Quercia ha lanciato a livello nazionale.
“In Italia più di 2 milioni di coppie di fatto etero ed omosessuali vivono senza la copertura di alcun diritto – lamenta Romani – Le leggi attuali, infatti, non consentono a due persone dello stesso sesso di dare una regolamentazione giuridica ai loro rapporti di coppia, nemmeno se basati su una stabile convivenza”.
“Si tratta di una legge giusta e appoggiata in toto dai Ds e che la sinistra auspica da tempo – commenta il segretario provinciale Mauro Cavallini – non a caso i primi firmatari sono stati Franco Grillini e Luciano Violante. La relativa proposta di legge è attualmente ferma alla Commissione giustizia della Camera (appoggiata da Ds, Comunisti Italiani, Verdi e Rifondazione)”.
La battaglia per il Pacs sarà il tema portante del prossimo gay pride di Milano del 4 giugno.

Leggi   Morto il cardinale Caffarra, omofobo e nemico di divorziati e immigrati
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...