Festival anti-Sanremo a Mantova a marzo

di

Si terra' a Mantova, dal 1° al 7 marzo 2004, la prima rassegna di musica italiana alternativa al Festival di Sanremo, un evento-festa che per cinque giorni invadera'...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


MILANO – Si terra’ a Mantova, dal 1° al 7 marzo 2004, la prima rassegna di musica italiana alternativa al Festival di Sanremo, un evento-festa che per cinque giorni invadera’ le strade e le piazze. La manifestazione, presentata oggi a Milano dal promotore, Nando dalla Chiesa, presentera’ la canzone, con le nuove tendenze, l’elettronica, le nuove frontiere, il jazz e l’etnica, oltre a dibattiti, convegni, presentazioni di libri, la satira e l’incontro tra la musica e il teatro, con la partecipazione di oltre 400 artisti, tra musicisti, cantanti, autori, personaggi della cultura e del settore musicale.
Il concerto inaugurale si terra’ il 1* marzo al Teatro Bibiena, mentre la festa finale avverra’ all’Ospedale Psichiatrico di Mantova. Mentre gli altri giorni sono previsti una rassegna di film musicali, incontri con gli autori in Piazza delle Erbe, lezioni di storia della musica, satira e musica con Paolo Hendel, Enzo Jannacci, Marco Travaglio, Gian Antonio Stella, Aldo Busi; musica d’ispirazione sacra con Antonella Ruggiero, Eugenio Finardi. Giovanni Lindo Ferretti e Ambrogio Sparagna.
Sul palco in piazza Sordello, oltre il Tora Tora Festival, si esibiranno nuovi gruppi in cerca di una ribalta, mentre dal Teatro Ariston si svolgera’ l’evento centrale del festival, in un susseguirsi di artisti gia’ affermati nell’ambito della musica italiana e nuove proposte. Al Dopofestival, condotto da Lidia Ravera, si avvicenderanno diversi personaggi e poi ancora jazz e infine, al Circolo Cittadino, i Djset al Cafe’ Borsa e i comici al Teatreno.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...