Firenze: l’energia cupa dei Sigur Ros

di

Domenica al Tenax, i bellissimi islandesi hanno incantato la platea ocn un concerto di due ore senza nemmno un sorriso. E senza bis.

560 0

FIRENZE – Birgisson e la "triste" carovana di compagni sono sicuramente una delle nuove realtà del rock mondiale, almeno questa era la sensazione che si respirava la scorsa sera al Tenax dopo un set intenso e ricco di emozioni. I nostri si sono mossi tra il loro repertorio vecchio e nuovo accompagnati da un quartetto d’archi (gli Amina ), mai eccessivi nonostante la lunghezza dei singoli brani la band ha ricreato uno spazio ancestrale carico di energia che proviene da dentro e si sprigiona attraverso scariche elettriche e bassi monumentali, tutto contornato da luci minimali ma efficaci e filmati psichedelici strettamente legati a quello che accadeva sul palco.

Chiudono dopo poco meno di due ore il loro concerto qui a Firenze senza concedere il tradizionale bis, non per mancanza di calore del pubblico, molto coinvolto, ma per scelta della band. Di certo non si può dire che siano ragazzi allegri i quattro bellissimi d’Islanda, ma proprio questa loro profonda cupezza li rende ancora più accattivanti e coinvolgenti, in fondo un sorriso però avrebbe fatto piacere a tutti… ma lo sappiamo… più sono belli più sono impossibili….

I prossimi appuntamenti del Tenax:

Martedì 15 ottobre: MTV TOUR: PUNKREAS – BUGO – BLINDOSBARRA in concerto – Ingresso gratuito

Venerdì 25 ottobre/sabato 26 BANDABARDO’ in concerto c/o Saschall (L.no Aldo Moro – Firenze) – Ingresso € 10

*Lunedì 4 novembre: MOBY in concerto c/o Saschall (L.no Aldo Moro – Firenze) –Ingresso € 25

Giovedì 7 novembre: MARINA REI in concerto – Ingresso € 15

Giovedì 21 novembre: TIRO MANCINO in concerto – Ingresso € 15

Leggi   Freddie Mercury: 26 anni fa la scomparsa del frontman dei Queen
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...