Firenze, meta gay nelle guide turistiche

di

Una guida turistica dedica quattro pagine all avita gay del capoluogo toscano: segno dei tempi?

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Firenze, meta di turismo gay per i viaggiatori di tutto il globo. La cosa non è una novità, ma lo è il fatto che in questo senso il capoluogo toscano venga segnalato anche all’interno di una delle guide distribuite ai turisti stranieri. La guida si chiama "Florence in your Pocket" e contiene al suo interno quattro pagine dedicate esclusivamente ai turisti omosessuali.

Nella guida Firenze viene giustamente presentata come una delle città più gay-friendly d’Europa, con note storiche che la descrivono come uno dei primi territori europei in cui le attività omosessuali furono legalizzate, nel 1797. Vengono quindi presentati alloggi, ristoranti, bar, discoteche, associazioni, parrucchieri, agenzie di viaggio e negozi che si segnalano per la amichevfole accoglienza riservata ai gay.

"Florence in your Pocket" è edita dalla compagnia internazionale "In Your Pocket" presente e in espansione in tutta Europa, dove ha già realizzato guide per le città di Praga, Budapest, Strasburgo, Stoccolma, Helsinki, Vilnius, Zagabria, ecc. "Florence in your Pocket" è un bimestrale, reperibile in Toscana, presso alberghi, scuole internazionali, esposizioni fieristiche, aeroporti, e altri luoghi di aggregazione per turisti. E’ totalmente in lingua inglese e fornisce informazioni pratiche per l’orientamento del turista, dello studente e della gente d’affari nella città e nella regione.

"Florence in your Pocket" è consultabile anche su internet all’indirizzo www.inyourpocket.com, dove, rispetto all’edizione cartacea, si trovano persino informazioni più dettagliate, suddivise in sezioni: Where to stay, Where to eat, by Night, Entertainment, Transport, Communications, Useful adresses, What to see, Calendar of events, Outside Florence, Shopping, ecc.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...