Florida: giudice appoggia il bando di adozioni gay

di

Una sentenza severissima nega a cinque padri gay il diritto ad adottare bambini: previsto un ricorso.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Con una sentenza inaspettatamente severa, il giudice James Lawrence King della Corte distrettuale americana ha negato a cinque padri gay dello stato della Florida il diritto di adottare bambini.

Nelle venti pagine di motivazioni, King ha respinto ogni pretesa contro lo stato con una sentenza che la American Civil Liberties Union ha definito "molto deludente". La ACLU ha ora due settimane per inoltrare un’istanza che chieda a King di riconsiderare il suo giudizio nel caso popolare di Lofton contro Kearney.

Se l’istanza della ACLU per una riconsiderazione non dovesse ottenere successo, l’avvocato Leslie Cooper ha fatto credere che non sarebbe da escludere un ricorso alla Corte d’Appello americana. "L’ACLU non ha paura di appellarsi quando sia giusto farlo" ha dichiarato a Gay.com/PlanetOut, sottolineando che per ora, l’obiettivo sarà l’istanza di riconsiderazione, una richiesta alla corte di prendere in esame nuovi fatti.

Con un caso legale presentato nel maggio 1999, Lofton sta sfidando il durissimo bando statale sui genitori adottivi omosessuali. Dal 1977, la Florida ha escluso per legge ogni uomo o donna omosessuale, singolo o in coppia, dalla possibilità di adottare bambini. Il New Hampshire ha respinto un bando simile due anni fa, mentre il Mississippi e lo Utah hanno recentemente approvato leggi contro l’adozione rispettivamente da parte di gay o di coppie non sposate.

di Gay.com

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...