Francia: 50.000 PaCS in due anni

di

Approvata nel novembre 1999, la legge che consente a una coppia gay o etero non sposata di iscrivere la loro unione può essere considerata un successo.

626 0

Circa 50.000 PaCS sono stati sottoscritti dall’entrata in vigore della legge nel novembre 1999: lo ha annunciato lunedì il deputato Jean-Pierre Michel, che si è dichiarato favorevole all’adozione di bambini da parte delle coppie pacsate, omosessuali e eterosessuali.

«Possiamo constatare, ed è un segnale positivo, che ci sono Pacs sottoscritti in tutta la Francia e non solo nella grandi città» ha dichiarato Michel, che deve presentare martedì alla stampa il rapporto informativo sull’applicazione del PaCS redatto insieme al collega socialista Patrick Bloche.

«Se è impossibile stabilire una cifra precisa, possiamo constatare anche che i PaCS sono stati sottoscritti in misura consistente da coppie eterosessuali, cosa che riduce la portata di certe critiche» fatte dalla destra e dalle associazioni delle famiglie contro l’ipotesi di un "matrimonio di serie B" per gli omosessuali.

Il rapporto, insieme ad altri importanti suggerimenti, affronterà la questione dell’adozione, da parte di coppie pacsate etero o omosessuali, e verrà proposta una legge contro "l’offesa e la diffamazione omofobica". Queste proposte, tuttavia, non hanno alcuna possibilità di trovare una soluzione legislativa da qui alla fine della legislatura.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...