Francia: protesta contro sentenza in Egitto

di

Il musicista Jean-Michel Jarre si è fatto promotore di una petizione internazionale da presentare al presidente Mubarak.

626 0

Il collettivo per la liberazione dei 52 egiziani condannati la settimana scorsa a causa del loro orientamento sessuale, hanno indetto un sit-in per sabato 24 novembre a Parigi.

Il musicista Jean-Michel Jarre, intanto, ha lanciato martedì 20 novembre, una "petizione internazionale di artisti e intellettuali" per protestare contro queste condanne.

«Non sono solo scandalizzato ma anche preoccupato che un paese che io amo, e conosco, possa generare una tale discriminazione da medioevo» ha dichiarato il cantante a Radio FG. Ha anche proposto di consegnare lui stesso la petizione al presidente egiziano Hosni Mubarak.

«Il problema non riguarda solo gli omosessuali ma anche tutti gli uomini o le donne che cercano di vivere con il rispetto minimo dei diritti dell’Uomo» ha aggiunto.

Leggi   Egitto, in carcere 14 persone condannate per omosessualità
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...