Gay accoltellati a Milano: è giallo

di

Gli investigatori dstanno cercando di identificare l'uomo alto, magro, capelli castani e occhi chiari, sui 30 anni, che era a bordo di una jeep e che ha accoltellato...

677 0

MILANO – E’ ancora giallo sull’aggressione avvenuta ieri all’alba a Milano, forse per motivi di viabilita’, in zona via Padova. Gli investigatori della sezione Omicidi della Squadra Mobile di Milano stanno cercando di identificare l’uomo alto, magro, capelli castani e occhi chiari, sui 30 anni, che era a bordo di una grossa jeep e che ha accoltellato due ragazzi ferendone a morte uno.
Per Mario Todde, 32 anni, originario di Cagliari, non c’e’ stato nulla da fare. L’uomo, che lavorava, sembra come barista, in alcuni locali, e’ stato colpito al torace e alla testa tre o quattro volte. Il suo compagno, Christian Baroni, 21 anni, assistente di redazione in una rivista di moda, e’ ancora in gravi condizioni all’ospedale Niguarda. E’ stato sottoposto a un intervento chirurgico all’addome. Non corre pericolo di vita.
I detective aspettano che il ragazzo stia meglio per poter approfondire molti punti ancora oscuri della vicenda. Innanzitutto gli spostamenti dei due amici tra sabato notte e l’alba di domenica. I due erano stati in locale gay e poi erano stati in centro a mangiare un cornetto. Ritorno verso casa dove hanno incrociato il gippone su cui c’era un uomo al telefono. Dopo aver usato clacson, lampeggianti e qualche parolaccia i due uomini, a bordo di una Y10, hanno superato il gippone. Poco dopo l’uomo, probabilmente straniero, li ha inseguiti e colpiti con un coltello con una lama da venti centimetri.

Leggi   Prenotano le vacanze, "Non si accettano gay e animali": la denuncia di Arcigay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...