“Gay Onorari”: i due sportivi a favore del matrimonio gay

di

Sono due giocatori statunitensi di football, appartenenti a squadre diverse ed etero, che per difendere il matrimonio gay hano contestato anche i politici. GQ li ha eletti "Gay...

2059 0

L’edizione statunitense di GQ li ha nominati "Gay Onorari dell’Anno". Sono due giocatori di football, eterosessuali e di diverse squadre, che si sono ritrovati a difendere i diritti delle coppie gay pubblicamente. Tutto è iniziato quando il difensore dei Baltimore Ravens Brendon Ayanbadejo ha donato due biglietti per una partita ad un’associazione che raccoglie fondi in favore del matrimonio gay. La cosa ha fatto andare su tutte le furie Emmett C. Burns, un politico del Maryland, che ha commentato la cosa sostenendo che Brendon avrebbe dovuto pensare a giocare a football invece di parlare a vanvera.
In difesa dello sportivo, si è alzata la voce di un suo collega e avversario allo stesso tempo, Chris Kluwe giocatore dei Minnesota Vikings che ha mandato una pungente e sarcastica lettera al politico in difesa di Brendon. La lettera, pubblicata dal sito Deadspin ha fatto il giro del web, specialmente nei passaggi in cui il giocatore definiva  Burns "una narcisistica macchia puzzolente in fondo ai pantaloni".

GQ ha incontrato i due giocatori in un’intervista a due in cui li ha incoronati, appunto, "Gay Onorari dell’anno".
Ayanbadejo ha raccontato di avere avuto il sostegno di tutta la sua squadra, presidente in testa, per il gesto che aveva fatto, mentre Kluwe ha spiegato che dopo aver letto ilmessaggio di Burns, non avrebbe mai potuto dormire senza rispndergli per le rime.
I due, poi, hanno detto la loro sul potenziale futuro coming out del primo giocatore di fotball facendo chiaramente intendere che non solo non vedono l’ora, ma che vorrebbero fare in modo che l’accoglienza sia la migliore possibile per chi sceglie di fare un passo del genere. "E’ l’evoluzione naturale – ha detto Ayanbadejo -. Succederà. Sarà il nuovo Jackie Robinson (il primo giocatore professionista di baseball di colore della storia, ndr)".

Leggi   Conor McGregor chiede scusa per le frasi omofobe: "Ho sbagliato, ho tanti amici gay"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...