Gay Pride: Incursione sul palco, chiesto oscuramento Gay.it

di

La militante protagonista della tentata incursione non autorizzata sul palco del Pride bolognese ha sete di vendetta: oltre alle querele, la richiesta che i siti di informazione gay...

1158 0

Non si placa la polemica tutta interna al movimento gay sulla vicenda della tentata incursione sul palco del Pride di Bologna di Graziella Bertozzo, una militante del coordinamento "Facciamo Breccia". Secondo gli organizzatori la Bertozzo aveva «assunto atteggiamenti pesantemente offensivi e fisicamente violenti costringendo una delle volontarie a richiedere il supporto delle forze dell’ordine». "Facciamo Breccia" aveva replicato sottolineando che «non si era mai vista la polizia legittimata sul palco di un Pride: il concetto di "sicurezza" messo in opera è risultato un’azione violentemente repressiva e diffamatoria contro un’attivista riconosciuta da tutte e tutti».

La reazione della Bertozzo, che all’epoca dei fatti venne portata in Questura e denunciata per resistenza a pubblico ufficiale e per lesioni, non si è fatta attendere ed ha portato la vicenda dritta nelle aule giudiziarie. La militante ha infatti querelato alcuni esponenti di spicco del movimento gay italiano tra cui Franco Grillini. Non contenta ha chiesto anche l’oscuramento dei siti Gay.it e Gaynews.it che avevano ripreso sulle loro pagine la notizia dello scontro.

Il Pm Luigi Perisco, che in questi giorni regge la Procura di Bologna, ha respinto però l’istanza. Nel provvedimento Persico ricorda che all’origine ci fu una pubblica manifestazione che destò l’interesse della pubblica opinione. Il magistrato si è rifatto – come era prevedibile – al diritto di critica e di libera manifestazione del pensiero sottolineando che il sequestro dei siti sarebbe limitativo di un aspetto che attiene alla essenza stessa della democrazia.

Il Pm ha poi trasmesso la vicenda al Gip, che avrà l’ultima parola sulla richiesta di sequestro.

Leggi   Primo pride della Svizzera italiana, spuntano dei volantini di protesta
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...