Gay Pride vietati per i prossimi 100 anni a Mosca

di

Un tribunale di Mosca vieta il pride fino dal 2012 al 2112. L'unica speranza, adesso, è un ricorso alla Corte europea per i diritti dell'uomo. E anche Novosibirsk...

2001 0

Gay pride vietati per i prossimi 100 anni. Lo ha stabilito un tribunale di Mosca, che ha ritenuto legale il bando alle manifestazioni che promuovono la parità dei diritti per gli omosessuali fino al 2112, deciso dall’amministrazione della capitale. Lo ha reso noto alle agenzie russe il leader del movimento Lgtb, Nikolai Alexeev (in foto), il quale ha poi anticipato che fara’ ricorso presso il tribunale competente e alla Corte europea per i diritti dell’uomo.

L’anno scorso, sfruttando un vuoto legislativo per cui non è fissato il periodo massimo di tempo per le richieste di autorizzazione a manifestare, gli attivisti avevano fatto al comune domanda per 102 gay-pride, dal 2012 al 2112, tutti da tenere in piazza Balotnaja, ha spiegato Alexeev. Le autorità non avevano mai risposto, nonostante la legge imponga 15 giorni di tempo per comunicare una decisione.

Nel frattempo, anche la regione di Novosibirsk, sud della Russia, ha approvato oggi una serie di misure per punire la "propaganda omosessuale in presenza di minori". Si tratta della quinta regione russa che adotta una legislazione "anti-gay", iniziativa in passato già criticata non solo dalle organizzazione per i diritti umani, ma anche dal dipartimento di Stato americano.

Leggi   Cina, elettroshock e terapie riparative per i gay: il racconto dell'inferno
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...