GAY SOTTORETE

di

Parte a Milano la 5a edizione dell'Italian Gay Open, torneo internazionale di tennis per atleti omosessuali e amici. Un'occasione per l'integrazione, la libertà e… il divertimento!

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


MILANO – Quelli di A.T.OMO (Associazione Tennisti Omosessuali) tornano a gareggiare sui campi in terra rossa del Tennis Club Corvetto, in via Fabio Massimo, 15/4 (MM3 “Porto di Mare”) a Milano. La 5a edizione del torneo internazionale di tennis IGO – Italian Gay Open, si svolgerà dal 4 al 7 settembre ed è aperto a tennisti italiani e stranieri di ogni livello. Gli incontri si svolgeranno su nove campi con sfide di singolare e doppio. L’iniziativa di A.T.OMO è inserita da tempo nel calendario della Gay and Lesbian Tennis Alliance, l’organismo internazionale che presiede i trentatré tornei del circuito tennistico omosessuale.
Come ogni anno l’associazione presieduta da Giulio Palestra, coadiuvato nei rapporti con i media da Giuseppe Lo Presti, il bravo autore catanese del libro edito da Stampa Alternativa “Omofobia“, si è data molto da fare per rinnovare i fasti delle edizioni precedenti e attraverso la passione per il tennis, rinnovare l’amicizia tra gay di diversi Stati, uniti anche nel dare un messaggio contro i pregiudizi delle persone omosessuali. I trenta tennisti che formano il nucleo stabile dell’associazione milanese, oltre che per questo appuntamento annuale, si incontrano ogni domenica, dalle 18 alle 20, al Tennis Club di Corvetto per giocare e divertirsi tutti assieme mantenendo vivo un dialogo in un mondo, quello sportivo, dove l’omertà sessuale veste spesso i panni omofobici e pregiudiziali.
A.T.OMO, nata a Milano nel 1990, di passi avanti in questi anni ne ha fatti davvero tanti, accogliendo gay e lesbiche appassionati di questo sport; partecipando nell’agosto 1998 ai “Gay Games” di Amsterdam dove hanno vinto il trofeo mondiale per il torneo di singolare e di doppio nella categoria over 35; facendo partire nel 1999 il torneo IGO che è diventato il più importante evento sportivo di questo genere in Italia. Dato l’esiguo numero delle partecipanti non sono previsti tabelloni femminili ma le tenniste iscritte saranno inserite nei tabelloni maschili. Il torneo è a eliminazione diretta con cinque categorie di gioco (Open, A, B, C, D) e la posizione nel tabellone è in base alla classifica mondiale GLTA. Coloro che perderanno al primo turno nei tornei di singolare, saranno ripescati in un secondo torneo parallelo detto: consolation round! Le partite si svolgeranno: giovedì alle 10; venerdì e sabato alle 9 e domenica alle 10 con le finali dei singolari e i doppi a seguire. E tra sorrisi e brindisi la premiazione dei vincitori con coppe e medaglie gentilmente messe a disposizione da Provincia e Comune di Milano.
Oltre agli italiani, batteranno i campi in terra rossa del Corvetto, tennisti provenienti dalla Germania, Olanda, Gran Bretagna, Francia, qualche rappresentante dagli ‘States’ e l’atleta presente anche la scorsa edizione che arriverà da Trinidad con sommo piacere del suo ragazzo italiano. Una buona rappresentanza internazionale che grazie agli iscritti ed un tam-tam “door to door” verranno ospitati gratuitamente in case private. L’Italian Gay Open ha il patrocinio della Provincia e del Comune di Milano (che metteranno a disposizione materiale cartaceo, striscione e premi finali), e ricevuto la sponsorizzazione dalla Dunlop Fort (palla ufficiale del torneo), Babolat, Bottega del Tennis; dalla sauna Thermas; da Company Club (sede di piacevoli serate dopo gli impegni sportivi); Binario 1, Arco Turismo, Studio Know How e dal negozio Castro Market.
«Ci spiace registrare anche quest’anno la scarsa presenza femminile, ma siamo molto soddisfatti dalla partecipazione di molti gay che arriveranno da quasi tutta Europa per confrontarsi sportivamente ma anche per divertirsi, conoscere nuovi amici e dare linfa alla nostra organizzazione che per questo evento fa sforzi davvero grandi. Non dimentichiamo anche le serate, altro momento di aggregazione per tutta la comunità omosessuale meneghina» dice con una venata punta di orgoglio Giulio Palestra. La sensazione e il sentimento che lega i partecipanti a questo torneo ne fanno un felice appuntamento da godere anche per coloro che non gareggeranno ma potranno godere di un momento sportivo molto piacevole tra gare e un servizio di bar e ristorazione del Club Corvetto davvero eccellente. Da segnalare le feste dell’IGO 2003 e la mostra fotografica “Le Regine del Tennis” che sarà inaugurata sabato 6 nella sede degli incontri sportivi. Un benvenuto ai tennisti gay stranieri e un buon torneo a tutti e… vincano aggregazione e integrazione di gay e lesbiche nella società civile.

^SAppuntamenti collaterali organizzati da A.T.OMO^s
Giovedì 4 settembre:
h.22.00 – festa di benvenuto al Company Club (via Benadir, 14 tel. 02.2829481)
Presentazione dei partecipanti e tabelloni del torneo
Venerdì 5 settembre:
h.23.00 – Dancing party
Binario 1 (via Plezzo, 16 tel. 02.21597436)
Sabato 6 settembre:
h.11.00 – Inaugurazione mostra fotografica “Le Regine del Tennis”
Tennis Club Corvetto
h.22.00 – Festa e spettacolo “Atomo & Friends Show”
in collaborazione con GATE Volley – Milano e CIG – Arcigay
Discoteca Colony (P.zza XXIV Maggio, 8 tel. 02.58102766)
Domenica 7 settembre
h.15.00 – Tennis Club Corvetto
Finali e premiazione vincitori del torneo

di Mario Cirrito

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...