Gay truffato da un falso poliziotto

di

E' successo in Canada: gli ha estorto denaro per oltre 20 milioni di lire minacciandolo di rivelare la sua omosessualità alla moglie.

671 0

Un omosessuale non dichiarato canadese ha pagato un falso poliziotto che gli aveva detto che avrebbe riferito della sua omosessualità a sua moglie se non gli avesse consegnato del denaro.

La Polizia crede che l’uomo di Toronto non sia la sola vittima della truffa, secondo quanto riportato dal sito canadese 365gay.com.

La Polizia ha infatti riferito al sito che la vittima stava cercando del sesso occasionale in un parco quando è stato approcciato dal falso poliziotto, che gli ha detto di lavorare in incognito e gli ha dato un falso documento di identità. Ha interrogato l’uomo e ha scoperto che era sposato.

Ha detto alla vittima che l’avrebbe accusato di atti osceni se non avesse pagato 500 dollari; ha detto anche di aver filmato l’uomo in un video di sorveglianza. Nel corso di parecchi mesi, ha ricattato l’uomo per un ammontare di 10.000 dollari.

David James Spurrel, 38 anni, è stato ora arrestato e accusato di estorsione e di essersi finto pubblico ufficiale.

di Gay.com UK

Leggi   Coppia canadese "non vuole un figlio gay", il governo gli vieta di adottare bambini
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...