GAY.IT INTERVISTA ENRICO LETTA

di

Il parere del popolare, ministro dell'industria

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
1106 0
1106 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Nella passata legislatura sono stati presentati importanti disegni di legge finalizzati a combattere le discriminazioni nei confronti delle persone omosessuali, disegni di legge che recavano come firmatari anche esponenti del PPI. Le vicende parlamentari e gli attacchi di esponenti del centrodestra (in primis l’on. Giovanardi) hanno poi portato all’affossamento di tali proposte. Lei si dichiara favorevole ad una legge contro le discriminazioni nei confronti delle persone omosessuali?

Il Trattato di Amsterdam, la Carta della nuova Europa, ha tra i suoi principi quello di "non discriminazione" e per la prima volta sancisce in maniera esplicita che le persone non possono essere discriminate "per orientamento sessuale". Ritengo dunque che questo principio possa anche essere ribadito in Italia con un testo legislativo, diverso però da quello presentato nella scorsa legislatura, che conteneva elementi non condivisibili anche sotto il profilo del dettato costituzionale.

Recentemente la regione autonoma di Valencia, ha approvato, anche con l’appoggio dei popolari spagnoli, una legge di riconoscimento delle coppie omosessuali. Angela Merkel, segretario della CDU tedesca, si è espressa in favore del riconoscimento legale delle coppie dello stesso sesso, e la CDU non si è dimostrata a priori contraria a tale riconoscimento durante la discussione della legge sulle unioni tra omosessuali recentemente votata in Germania. Lo stesso congresso del PPE a Berlino, di cui Forza Italia fa parte, si è espresso a favore del riconoscimento delle coppie dello stesso sesso. Lei sarebbe disposto a votare, o quanto meno a non opporsi, in Italia ad una legge che in qualche modo riconosca giuridicamente le coppie dello stesso sesso o che almeno risolva alcune situazioni di disagio e sofferenza a cui vanno incontro oggi le coppie omosessuali (ad esempio la possibilità di assistere il partner malato in ospedale, la reversibilità del contratto di affitto intestato al partner in caso di morte dello stesso)?

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...