GB: un "curatore" di gay si pente

di

Il leader di un gruppo cristiano evangelico inglese impegnato nella "terapia" degli omosessuali ha cambiato idea: «L'omosessualità non è un peccato»

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Il leader di un gruppo cristiano evangelico inglese il cui scopo era di "guarire" i gay per mezzo della fede, ha rinunciato a proseguire le sue attività. Questo annuncio potrebbe condurre all’espulsione di Courage Trust, nome di questo gruppo di "terapia" basato sulla fede, dall’Alleanza Britannica delle chiese evangeliche.

Jeremy Marks, fondatore del gruppo, ha spiegato al giornale dei gay e dele lesbiche cristiani come il suo punto di vista sia radicalmente cambiato. Dichiara di essersi sposato unicamente per avere della compagnia, e spiega che aveva torto a pensare che l’omosessualità potesse essere curata. «Sono arrivato alla conclusione che ci siamo pesantemente sbagliati nel qualificare l’amore tra persone dello stesso sesso un peccato» ha dichiarato.

Nel suo insegnamento, Jereny Marks spiegava che l’amore era naturalemnre eterosessuale. «Per i cristiani gay e lesbiche c’è una sola cosa da comprendere: l’omosessualità non viene da Dio. GLi omosessuali che hanno delle relazioni sessuali devono pentirsi e smettere» affermava all’epoca.

Jeremy Marks ha spiegato anche che malgrado l’evoluzione del suo punto di vista, resterà sposato con la donna con cui sta da più di dieci anni.

di Gay.com UK

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...