Genova: 40 mila al Pride per Questura. 200 mila per Comitato

di

In corteo nel capoluogo ligure sarebbero 40 mila secondo la Questura. Ma l'organizzazione stima 200 mila presenze. Il deputato del Pdl Della Vedova: ripartire dai DiDoRè.

3064 0

Secondo la Digos al corteo, che da piazza Principe si sta dirigendo in piazza De Ferrari, stanno partecipando circa 40mila manifestanti, ma gli organizzatori stimano 200mila presenze. Ad aprire il corteo uno striscione con scritto: «Laicità, uguaglianza, diritti per costruire il futuro». In prima fila, tra gli altri, l’ex parlamentare Vladimir Luxuria, il deputato Pdl Benedetto Della Vedova e Franco Grillini di GayNet.

Il deputato Benedetto Della Vedova, l’unico del Pdl ad essere presente al corteo ha dichiarato: «Sono oggi al Gay Pride di Genova anche in nome di quella grande maggioranza di gay e lesbiche italiane che non ritengono che l’omosessualita’ sia una condizione di ‘opposizione’ e naturaliter ‘di sinistra’. E anche, o forse, soprattutto in nome di quella maggioranza moderata e silenziosa (troppo silenziosa?) di elettori del centro-destra, che non pensano che l’omosessualita’ e, piu’ ancora, le coppie gay siano un pericolo per l’ordine sociale e la moralita’ civile del Paese” Lo afferma Benedetto Della Vedova, deputato del Pdl. ”Sono convinto – prosegue – che senza intaccare, neppure dal punto di vista simbolico, il favor familiae che discende dalle norme costituzionali, sia possibile regolamentare e riconoscere le unioni gay in modo che i partner possano organizzare responsabilmente la propria vita comune, tutelando i rispettivi diritti e interessi, sia reciprocamente, sia nei confronti di terzi. La proposta dei cosiddetti Didore – osserva ancora – rappresenta una base ragionevole di discussione e ci piacerebbe che la discussione proseguisse nel centro-destra in modo altrettanto ragionevole.Da pochi giorni anche l’Irlanda ha una legge sulle coppie di fatto. A quando in Italia?».

 

Leggi   Genova, lo picchiarono perché ritenuto gay: arrivano gli sconti di pena
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...